QuaerO
Notizie:
Hardware1

FAQ

Abbiamo provveduto a rispondere in anticipo ad alcune domande che vi possono venire in mente sulla funzionalità, sulla procedura di licenziazione, sulle specifiche tecniche e sull'integrazione di vo-CE.

Panoramica

Quali sono i vantaggi principali derivanti dall’utilizzo della tecnologia vocale?

I sistemi di magazzino o di gestione della movimentazione dei materiali possono contare sulla tecnologia vocale per velocizzare tutte quelle operazioni di data entry che avvengono generalmente leggendo le istruzioni di prelievo da una lista cartacea o dal display del terminale.

Quando è il caso di ricorrere alla tecnologia vocale?

Se i volumi di colli movimentati sono considerevoli – ovvero l’azienda esegue un’attività di picking intenso – è il caso di valutare il ricorso alla tecnologia vocale, per permettere agli operatori di lavorare a mani libere, concentrandosi sulla rapidità della movimentazione piuttosto che sulla lettura delle righe di prelievo dal display o dalle liste cartacee.

Un magazzino di un centro di distribuzione o di un’azienda manifatturiera deve essere adattato per utilizzare la tecnologia vocale?

No, almeno della maggior parte dei casi. vo-CE infatti è un software “furbo” che si interpone tra il server ed il client del terminale, progettato in modo tale da minimizzare i costi di integrazione software. Il dispositivo palmare inoltre è un normale pda .Net che può essere utilizzato anche in modo tradizionale.

Cosa cambia per gli operatori con l’introduzione di un palmare dotato di capacità vocale?

Nulla, debbono solo abituarsi ad indossare un cuffia monoauricolare che aumenta la loro interattività con il sistema di prelievo. Possono continuare a parlare allontanando il microfono dalle labbra, possono sospendere momentanemente l’attività, possono istruire il sistema vocale adattandolo alla loro operatività.

In caso di incomprensioni il pickerista come procede?

L’operatore può chiedere la ripetizione dell’ultima indicazione di prelievo. Se non è sicuro di aver evaso una “cover” ha a disposizione il display del terminale – a cintura o indossabile - per verificare i prelievi eseguiti.

Qual è l’investimento in hardware per singolo operatore?

Se il magazzino è già dotato di terminali palmari Ce.Net con connettore per cuffia e scheda audio, è necessario dotarsi della licenza vo-CE e di una cuffia microfonica professionale, con soppressione del rumore di fondo. L’investimento è pari in genere al costo del terminale.

Che vantaggi dà l’utilizzo del motore Nuance?

Si utilizza il sistema di ASR e TTS con la più lunga storia e con il più grande monte ore di sviluppo. Si può avere il supporto di Nuance nel caso di applicazioni particolari o casi speciali. Si ha una piattaforma nativamente multilingua.

Licenziazione

Come si ottiene una licenza demo di vo-CE?

Consulta la sezione “Supporto” per conoscere l’elenco dei partner autorizzati o invia una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dove posso acquistare una licenza di vo-CE?

Consulta la sezione “Supporto” per conoscere l’elenco dei partner autorizzati o invia una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quante licenze devo acquistare?

Una licenza è valida per un solo dispositivo palmare, è quindi necessario acquisire una licenza per ogni terminale che si vuole dotare di vo-CE. Con una licenza è possibile comunque gestire diversi profili di utenza.

Che succede se un terminale va in riparazione o viene sostituito?

Itworks insieme ai suoi partner è in grado di gestire la situazione.

Integrazione

Su quali sistemi operativi può essere installato vo-CE?

vo-CE è sviluppato per sistemi operativi Microsoft Windows CE.Net 5.0; per le versioni Pocket PC esiste una versione apposita.

vo-CE necessita di middleware aggiuntivo o di WMS proprietari?

vo-CE può essere integrato direttamente nel WMS esistente, senza installare middleware o ulteriori hardware; è sufficiente modificare le maschere da visualizzare (VT100, 5250,3270, HTTP) inserendo all’ interno di opportuni TAG le frasi che devono essere “parlate” dal terminale.

Prima di poter utilizzare vo-CE è necessario che l’operatore calibri il motore di riconoscimento?

vo-CE nasce “speaker independent”, ciò significa che è in grado di riconoscere qualsiasi operatore madrelingua. Tuttavia nel caso di siti logistici che utilizzano operatori stranieri è possibile effettuare un training per permettere a vo-CE di riconoscere anche quelle parole che si discostano molto dalla lingua in uso.

Quale protocollo di comunicazione utilizza vo-CE?

vo-CE può essere integrato in un qualsiasi protocollo di comunicazione Server/Client; inoltre è possibile utilizzare vo-CE in modalità batch. In una configurazione client/server (es: VT100, 5250, HTTP...) vo-Ce si interpone nella comunicazione TCP/IP e analizza i pacchetti dati che dal server passano al client, estrapolando quelli contrassegnati dai tag e inviandoli alle cuffie. Le parole riconosciute vengono invece inviate al buffer della tastiera.

In cosa consiste la modalità Batch?

Nelle realtà produttive dove non è presente una copertura di rete adeguata o dove il wms è particolarmente lento, è possibile operare in modalità Batch: piuttosto che dialogare con l’applicativo in esecuzione nel Server, in questa modalità vo-CE comunica direttamente con il software residente nel terminale (tale software non viene fornito da Itworks).

Come modificare le impostazioni di vo-CE?

La distribuzione di vo-CE comprende un software di configurazione dal momento che vo-CE è parametrizzabile in ogni suo aspetto. E’ inoltre possibile modificare online i settaggi di funzionamento più importanti.

In quali lingue è disponibile vo-CE?

Attualmente voce è disponibile in: italiano, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, brasiliano, inglese, americano, olandese, russo, svedese e polacco; le librerie di Nuance sono però già disponibili per molte altre lingue ed è quindi possibile ampliare, su richiesta, il funzionamento di vo-CE ad altri idiomi.

Hardware

Per utilizzare vo-CE è necessario dotarsi di terminali particolari?

No, vo-CE è hardware independent, gli unici componenti necessari per il suo funzionamento sono: la presenza di una scheda audio e la possibilità d’utilizzo di cuffie microfoniche. Questo permette di ridurre l’investimento in hardware, dal momento che è possibile utilizzare lo stesso terminale sia con la tecnologia vocale che con i tradizionali sistemi di data collection (lettore barcode, tastiera).

Su quali modelli di dispositivi gira vo-CE?

vo-CE è stato testato e gira su vari modelli dei terminali portatili: HX2-HX3, VX3X, MX7, MX8, VX9 e Tecton di LXE; CK3 di Intermec; Memor e Kayman di Datalogic Mobile; MC 9090 (Mobile),  MC 9190, MC 3190, WT di Motorola.
Comunque, Itworks accetta altri terminali dotati di una scheda audio e il connettore delle cuffie microfoniche,  per testare le funzionalità di vo-CE.

E' possibile validare nuovi dispositivi?

Nel 2008, dopo una serie di test, vo-CE ha ottenuto la certificazione di Motorola Symbol Plus. Itworks è pronta a partecipare, su richiesta del cliente, in altri programmi di validazione per confermare l'altra qualità della soluzione e l'interoperabilità del sistema vo-CE con diversi dispositivi.

Oltre ad un terminale cos’altro mi serve?

E’ necessario dotarsi di una cuffia microfonica di buon livello, in grado di fornire una soppressione del rumore di fondo e una forte direzionalità per migliorare le performance di riconoscimento. E’ inoltre consigliabile dotarsi di una fondina per poter più comodamente portare il terminale a cintura o a tracolla.

E’ necessario rivedere la copertura Wireless?

No, l’introduzione di vo-CE non comporta un aumento della banda di rete necessaria in quanto dal server verso il client vengono aggiunti solo pochi byte (equivalenti al numero di caratteri da parlare), dal client verso il server la dimensione della risposta rimane la stessa di quella in emulazione standard (vo-CE non fa altro che mandare sul buffer della tastiera la parola riconosciuta).

L'utilizzo di vo-CE fa esaurire prima le mie batterie?

No, tutt’altro. Nella sessione vocale, infatti, non vengono utilizzate le due maggiori fonti di consumo delle batterie (dopo la scheda radio), il display, che rimane solitamente spento, e lo scanner, che può essere utilizzato solo in caso di attività multi-modale. Con vo-CE quindi l’autonomia del terminale non è sicuramente inferiore a quella tipica di un utilizzo standard.
Live tracking and statistics